Dahl di lenticchie

Process

Ricette biologiche da prodotti biologici con gusto e semplicità.


Dahl di lenticchie


Si tratta di una ricetta etnica che possiamo considerare come un concentrato di salute: completamente vegana, unisce il nutrimento delle proteine di origine vegetale con i benefici depurativi e antiossidanti delle spezie come il curry.
Consideratela una ricetta jolly sia per un pranzo o una cena di tutti i giorni, sia per un'occasione dell'ultimo minuto con degli ospiti. Inoltre, questa pietanza ha una consistenza variabile, se lasciata più soda diventa un ottimo accompagnamento con un piatto di pesce o carne, magari proprio con il pollo al curry.

Le lenticchie sono ricche di fibre, amidi e minerali e sono un legume da sfruttare quando si ha poco tempo in cucina, visto che non prevedono tempo di ammollo: il dahl, infatti, è pronto per essere gustato in soli 30 minuti.



INGREDIENTI PER 4 PORZIONI

  • 800 g di LENTICCHIE VERDI
  • 1 lattina di latte di cocco
  • 1 cucchiaio di trito di prezzemolo con aglio, pomodoro e sale
  • Sale
  • Paprika dolce
  • Curry



PROCEDIMENTO
1 - Prepariamo l’ingrediente rincipale: le lenticchie. Non necessitano di ammollo (oppure, se preferite, 2 ore sono sufficienti), quindi le mettiamo in una pentola con acqia e portiamo a ebollizione. Quando bolle, abbassiamo la fiamma e cuociamo continuando a mescolare per circa 30 minuti.
2 - Una volta cotte le lenticchie, uniamo in pentola antiaderente tutti gli ingredienti e cuociamo per circa 7 minuti a pentola coperta e per 3 minuti senza coperchio.
3 - Consigliamo di servirlo con riso Thaibonnet cotto al vapore o con metodo pilaf. Buon appetito!

Dahl di lenticchie ›› SCARICA LA RICETTA ‹‹

Consigliamo per questa ricetta le LENTICCHIE VERDI ricche di proprietà nutritive importanti per la salute; infatti le ricerche dei nutrizionisti infatti sembrano confermare le tante qualità preventive (in particolare per i tumori al colon e allo stomaco) e terapeutiche (innanzitutto la funzione antiossidante e la capacità di ridurre il colesterolo “cattivo”) di questo tipo di legumi.

Consigliamo anche il riso Thaibonnet: la sua caratteristica principale è la minima cessione di amido in cottura. Tale caratteristica aiuta a mantenere i chicchi separati anche dopo lunghe cotture, rendendolo particolarmente adatto per accompagnare il Dahl di lenticchie.