Contattaci

Per richiedere qualsiasi informazione, non esitate a contattarci. 
Vi risponderemo il prima possibile.

Clicca qui per scriverci una e-mail. 

 

Falafel-ceci

Process

Ricette biologiche da prodotti biologici con gusto e semplicità.


Falafel di ceci


Apprezzata da coloro che hanno avuto la fortuna di visitare il Medio Oriente o l'Egitto, il Faladel di ceci sono un piatto sempre più diffuso anche sulle tavole italiane dal momento che è una gustosa e sana ricetta rapidissima da preparare!
I ceci sono l’ingrediente principale: ricordatevi che per preparare degli ottimi falafel bisogna utilizzare solo ceci secchi ammollati per almeno 24 ore in acqua... Solo in questo modo otterrete la consistenza ideale e le vostre polpettine non si disferanno durante la cottura.
Accompagnateli con la salsa tahin o tahina (crema di semi di sesamo), che potete trovare nei migliori supermercati o nei negozi di alimenti etnici. Oppure serviteli con una salsa allo yogurt, preparata mescolando 250 g di yogurt greco con qualche goccia di succo di limone, 1 spicchio d'aglio tritato, poca paprika, sale e pepe.
Potete servirli come antipasto finger food o come secondo insieme ad un contorno di verdure.
È un piatto semplice e dal gusto delicato che in genere piace molto anche ai bambini.



INGREDIENTI PER 4 PORZIONI

  • 200 g di CECI
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 pizzico di cumino in polvere
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • Semi di sesamo q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Sale q.b.



PROCEDIMENTO
1 - Metette nel mixer 200 g di ceci secchi ammollati per 24 ore e aggiungete un pizzico di sale, uno spicchio di aglio, abbondante prezzemolo fresco, un pizzico di cumino insieme alla cipolla tagliata in grossi pezzi.
2 - Formate poi delle piccole palline e rotolatele nei semi di sesamo.
3 - Friggetele in abbondante olio bollente d’arachidi, oppure cuocetele in forno a 200° per circa 10 minuti.
4 - Servitele quando sono ancora molto calde: BUON APPETITO!

Falafel-ceci ›› SCARICA LA RICETTA ‹‹

Consigliamo per questa ricetta i CECI: il arabo termine "falafel" indica infatti la presenza dei legumi nella ricetta. É ipotizzabile che i falafel rappresentino l'alternativa cristiana del venerdì alla carne e/o quella ebraica al suino.